La Basilica di San Giovanni in Laterano a Roma, ovvero la “Madre di tutte le Chiese”

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Voti: 1 . Media: 5,00 su 5)
La Basilica di San Giovanni in Laterano a Roma, ovvero la “Madre di tutte le Chiese”

Unitamente a Santa Maria Maggiore, San Paolo fuori le mura e a San Pietro, la Basilica di San Giovanni in Laterano è parte delle 4 basiliche papali di Roma. Chiamata anche la “madre di tutte le chiese”, è inclusa in un vasto complesso monumentale che ingloba il Santuario della Scala Santa, il Palazzo del Laterano e il grande obelisco.

 

Basilica di San Giovanni in Laterano

 

 

Descrizione

 

Posizionata sul colle Celio, è, indubbiamente uno dei massimi capolavori realizzati dal Borromini. Fondata da Papa Melchiade nei primi anni del Trecento, è oggi una tra le più importanti mete di pellegrini e viaggiatori provenienti da tutto il mondo.

 

Basilica del Santissimo Salvatore e dei Santi Giovanni Evangelista e Giovanni Battista. Questo è il nome completo della Basilica, conosciuta da tutti più seplicemente come “San Giovanni in Laterano”. Dal suo altare, solo il Santo Padre, in quanto Vescovo di Roma, può celebrare la santa messa.

 

Nata nel primo decennio del secolo IV d.C., venne edificata in un’area chiamata Horti Laterani, i quali erano dei possedimenti appartenenti alla famiglia dei Laterani che furono confiscati sotto l’impero di Nerone. Fu poi Settimio Severo a restituirli ai Laterani.

 
Basilica di San Giovanni in Laterano
essevu / Shutterstock.com
 

Successivamente, tanto il palazzo quanto il terreno pervennero a Costantino, il quale, nel 307, prese in sposa la figlia di Massimiano, ex imperatore, Fausta. Secondo una nota tradizione, dopo la vittoria nel 312 nella battaglia svoltasi a Ponte Milvio, Costantino decise che, nelle vicinanze del palazzo che all’epoca era conosciuto come Domus Faustae, venisse costruita una basilica come ringraziamento verso Cristo.

 

Dato che la costruzione della Basilica di San Giovanni in Laterano precede quella di San Pietro di circa quattordici anni, è considerata la basilica più antica del mondo, ossia la “madre di tutte le chiese”. Invece, la Domus Faustae fu donata da Fausta a Papa Melchiade perché potesse diventare residenza papale.

 

Ancor prima che nel secolo decimo settimo Papa Innocenzo III affidasse al Borromini i lavori di ristrutturazione, la Basilica di San Giovanni fu, nel corso di diversi secoli, incessantemente arricchita di monumenti e opere d’arte. A testimonianza di ciò, si possono ricordare il suo pavimento di tipo cosmatesco, il soffitto a cassettoni presente nella navata centrale, il quale fu disegnato da Pirro Ligorio mentre venne ad essere ornato da Daniele da Volterra, oltre che il celebre affresco realizzato da Giotto che raffigura il Papa Bonifacio VIII nel momento nel quale indice, nel 1300, il primo Giubileo.

 
Basilica di San Giovanni in Laterano
Massimo Salesi / Shutterstock.com
 

Oltre ai meravigliosi interventi operati da Francesco Borromini, la Basilica di San Giovanni in Laterano racchiude un meraviglioso e vasto tesoro come, ad esempio, l’altare papale, risalente al trecento, la Cappella Corsini, ospitante il monumento funebre di papa Clemente XII, il Chiostro di San Giovanni in Laterano, il Santuario della Scala Santa e il Sancta Sanctorum di cui, come recita la frase latina posta sotto il principale affresco, “Non est in toto sanctior orbe locus”, ovvero “Non esiste al mondo luogo più santo”.

 

Orari e giorni di apertura

 

Aperta tutti i giorni dalle 8.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 18.00

 

Prezzi e Riduzioni

 

Ingresso gratuito. L’accesso alla Basilica Papale Vaticana è consentito alle persone con un abbigliamento decoroso consono al luogo sacro.

 

Come Arrivare

 

La Basilica di San Giovanni in Laterano si trova nell’omonima Piazza San Giovanni in Laterano, non distante dal Colosseo e dalla Chiesa di Santo Stefano Rotondo. La fermata della metropolitana più vicina è “San Giovanni in Laterano”, sulle Linee della metropolitana A e C.

 

Sito Ufficiale

 

https://www.vatican.va

 

Mappa

 

Segui Roma Pop su Facebook
Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Roma Pop
X