Piazza Venezia a Roma, il punto di partenza ideale per scoprire la Città Eterna

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Voti: 1 . Media: 5,00 su 5)
Piazza Venezia a Roma, il punto di partenza ideale per scoprire la Città Eterna

Una vacanza o un fine settimana a Roma è, sempre, in grado di poter riservare una infinità di sorprese. Perfino luoghi che si reputa di conoscere molto bene, sono in grado di offrire nuove e intese emozioni e una incredibile varietà di fantastiche emozioni.

 

Roma, d’altra parte, proprio per il suo ruolo storico, non finirà mai di stupire ogni viaggiatore! Piazza Venezia a Roma, per esempio, è un punto di partenza ideale per andare alla scoperta della Città Eterna.

 

Piazza Venezia

 

 

Descrizione

 

Tra le più belle piazze di Roma, Piazza Venezia ricopre un ruolo altamente celebrativo. Non per nulla, Piazza Venezia, oltre che trovarsi ai piedi del Campidoglio, è la piazza ove si vanno ad incrociare cinque tra le strade più importanti di Roma.

 

La visione che abbiamo oggi di Piazza Venezia, in realtà, la si deve ai lavori realizzati tra la fine dell’Ottocento e primi anni del Novecento. Infatti, per la realizzazione di Piazza Venezia, come siamo oggi soliti vedere, è stato, praticamente, demolito un quartiere intero ove, tra l’altro, vi erano numerosi edifici che risalivano tanto all’epoca medioevale quanto a quella rinascimentale.

 

Un esempio di abbattimento di strutture storiche, è quello riguardante il palazzo Bolognetti-Torlonia, un maestoso palazzo oltre che essere una aristocratica residenza. Per gli affreschi e per le varie opere d’arte che erano in esso contenute, era, infatti, un pregevole riferimento museale di grande valore. Per sottolineare l’importanza di questo palazzo abbattuto per creare il Vittoriano, è da ricordare che lo stesso Canova vi lavorò. Oltre che per realizzare il monumento dedicato al re Vittorio Emanuele II, ove si trovavano i palazzi demoliti, a Piazza Venezia vi fu costruito il Palazzo delle Assicurazioni Generali, risalente ai primi anni del Novecento, palazzo che si trova propria davanti a Palazzo Venezia, e che, molto fedelmente, ne rispecchia lo stile architettonico.

 
Vittoriano
 

Quindi, oltre che essere un importante punto di convergenza di rilevanti vie come, per esempio, via del Plebiscito, via del Corso e via dei Fori Imperiali, per la creazione della attuale visione di Piazza Venezia, dominata, appunto, dal monumento in marmo bianco celebrativo, ovvero il Vittoriano, ove troneggia la sua statua bronzea alta dodici metri, vennero ad essere demoliti numerosi antichi palazzi. Piazza Venezia che, tra l’altro, è posta quasi al geometrico centro di Roma, si presenta, quindi, con una forma rettangolare le cui dimensioni sono di centrotrenta metri per settantacinque metri.

 

Nei lunghi secoli, Piazza Venezia è stata al centro di numerosi rifacimenti, al punto che, in linea generale, si è andati a dimenticare da dove prendesse il suo nome. Il nome di Piazza Venezia, dunque, prende spunto dal Palazzo di epoca quattrocentesca che fu costruito dal cardinale Pietro Barbo e che, Pio IV, nel 1560, ne fece dono alla Repubblica di Venezia, la quale lo utilizzò come sede della sua ambasciata. Motivo per cui, andando a concludere, dal nome di Palazzo Venezia, prende il suo nome.

 

Come Arrivare

 

Piazza Venezia si trova nel centro di Roma, molto vicino ad altre bellezze come il Colosseo, il Foro Romano e Via del Corso. La stazione della metropolitana più vicina è quindi “Colosseo” sulla linea B.

 

Mappa

 

Segui Roma Pop su Facebook
Iscriviti Gratuitamente alla Newsletter di Roma Pop
X